Home

Articoli

  03 dicembre , 2008       redazione       Attualità    0 Commenti
PIAR- ALTO JONIO PREMIATO A LUGANO

 

IL PIAR “ALTO JONIO COSENTINO 1” PREMIATO A LUGANO CON “THE WORLD’S FINEST GOURMET CHOICE“.

La promozione del Piar “Alto Jonio cosentino 1” di cui fanno parte i comuni di Francavilla Marittima, Albidona, Plataci, Alessandria del Carretto e Cerchiara di Calabria quale comune capofila, è stata avviata con una serie di manifestazioni tenutesi a Cerchiara. Eventi avviati con l’inaugurazione del Museo del Pane in un vecchio mulino e proseguiti con la mostra “i mestieri di una volta”, allestita nei sotterranei di Palazzo Rovitti, la presentazione del marchio d’ Area con la massiccia partecipazione di aziende produttrici di prodotti tipici (panificatori di Cerchiara e Plataci; oleifici di Francavilla e Cerchiara; agriturismo di Albidona, Francavilla e Cerchiara), al convegno tematico sulla “Tradizione, tipicità e turismo”. La sintesi degli eventi è consistita nella presentazione del materiale promozionale di ciascun comune e la proiezione di un DVD dedicato ai cinque territori del Piar. Già questo ha gratificato l’impegno delle cinque amministrazioni comunali tesa alla promozione dei singoli territori, integrati e riuniti dal Piar in progetti comuni. Ma l’attività promozionale del territorio, è andata oltre ed è culminata con la partecipazione al “Salone internazionale delle vacanze” tenutasi a Lugano. “Lo stand dell’Area Piar – riferisce, anche a nome dei colleghi, l’assessore al turismo di Cerchiara, Giacomo Carlomagno -, ha ottenuto uno straordinario successo confortato dagli oltre 80 mila visitatori che hanno potuto apprezzare le produzioni tipiche, dell’artigianato locale e le proposte turistiche”. Un apprezzamento che è venuto non solo dai tanti visitatori del “Salone” di Lugano ma anche dagli organizzatori e da una giuria internazionale che ha premiato lo “Stand Area Piar” con un prestigioso riconoscimento, conferendo ai cinque comuni calabresi il   “The World’s Finest Gourmet Choice“. Il premio svizzero viene consegnato quale riconoscimento agli operatori del turismo enogastronomico e alle istituzioni più meritevoli che si sono distinte, nel corso del “Salone”, tra i più importanti per il turismo mondiale, “nel valorizzare il patrimonio naturale e culturale, facendo conoscere pratiche enogastronomiche del passato e tradizionali attività di lavorazione legate alla terra ed ai suoi prodotti”.

                                                                                                         (  Franco Maurella - da IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA)

 

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: