Home

Articoli

  06 settembre , 2010       piero.devita       Attualità    0 Commenti
TREBISACCE - FIACCOLATA DALLA STAZIONE ALL'OSPEDALE

FIACCOLATA PER DORINA E PER LE VITTIME DEL SISTEMA SANITARIO.
No all’indifferenza. La comunità civile di Trebisacce si stringe attorno alla compianta signora Dorina, vittima del tragico incidente del 31 agosto scorso, sui binari della stazione di Trebisacce. La lavoratrice rumena, sarà ricordata con una Messa, che sarà celebrata presso l’Ospedale Guido Chidichimo di Trebisacce, al termine di una fiaccolata, che partirà dal piazzale della stazione FS. Il raduno dei partecipanti è previsto per le 19:30 di mercoledì 8 settembre, appunto presso il piazzale della stazione. La fiaccolata si svolgerà lungo via Alfredo Lutri Medaglia d’Oro, e Viale
della Libertà, per confluire nell’area antistante all’ingresso principale dell’Ospedale,
dove sarà allestito l’Altare accanto alla statua S. Padre Pio da Petrelcina.
E’ più che un dovere: è un’esigenza, quella che Trebisacce sente di esprimere, con questo gesto. I Princìpi ed i Valori religiosi, etici, morali e civici, sono i pilastri su cui si costruisce il contratto
sociale, sul quale si basa il concetto stesso di Consorzio Umano. La comunità ha il dovere di conservare e trasmettere le esperienze e le tradizioni stratificatesi nei secoli, quindi di dar valore ed espressione allo spirito di Pietà e di Compassione, anche affinché i giovani, ovvero i ricambi sociali, possano attingere a quel pozzo di sentimenti e di umanità che permette a milioni di uomini e donne, di convivere e condividere il pianeta, nella pace, nel rispetto reciproco ed in spirito di comunione e mutua assistenza. Senza questi Princìpi, prevarrebbe il concetto “homo homini lupus”, e sarebbe la fine della Civiltà. L’incontro vuole altresì sensibilizzare le coscienze,
riguardo ai disagi ed ai ritardi che il territorio dell’Alto Jonio subisce, sconta e fa scontare, invitando tutti sin d’ora a meditare e riflettere sull’arretratezza dei treni delle nostre tratte, sulla
famigerata 106 Jonica - strada della morte, sul resto della rete stradale, sull’assenza di un Ospedale di Zona attivo ed efficiente, e su tutti gli altri disservizi di cui, in fondo, anche noi abbiamo una parte di colpa, con la nostra omertà e la nostra fatalistica indolenza. Chiariamo comunque, che si tratterà esclusivamente di un tributo spirituale e di solidarietà alla sfortunata Dorina, esteso alle altre tante vittime delle problematiche sopra esposte; pertanto
l’estremo commiato sarà espresso esclusivamente dalle autorità religiose. Eviteremo così ogni ipotesi di strumentalizzazione della tragedia. L’iniziativa nasce da alcune associazioni di categoria,
culturali, e di volontariato, operanti su Trebisacce, e nell’ambiente politico-amministrativo, nonché degli operatori sanitari, ed ha immediatamente trovato condivisione nelle 4 parrocchie locali, in
alcune altre dei paesi dell’Alto Jonio, nei gruppi di preghiera, e nelle comunità degli immigrati.
Mercoledì 8 settembre, fiaccolata e Messa in memoria della signora Dorina e delle vittime del sistema sanitario.
 

  • TREBISACCE - FIACCOLATA DALLA STAZIONE ALL'OSPEDALE
  • TREBISACCE - FIACCOLATA DALLA STAZIONE ALL'OSPEDALE

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: