Home

Articoli

  03 febbraio , 2011       piero.devita       Cultura    0 Commenti
RETE MUSEALE PROVINCIALE - C'E' ANCHE IL NOSTRO MUSEO

 

IL MUSEO DELL'ARTE OLEARIA E DELLA CULTURA CONTADINA "L. NOIA" E' STATO INSERITO NELLA RETE MUSEALE DELLA PROVINCIA DI COSENZA.

UN ONORE PER TREBISACCE E PER L'ALTO JONIO.   GRANDE MERITO E RICONOSCIMENTI AI RESPONSABILI

GIORNO 4 FEBBRAIO ALLE ORE 17,00 PRESSO SALA DEGLI SPECCHI DELLA PROVINCIA DI COSENZA SARA' PRESENTATO IL PROGETTO RETE MUSEALE. A SEGUITO DI SOPRALLUOGHI E VERIFICHE, IL NOSTRO MUSEO DELL'ARTE OLEARIA E DELLA CULTURA CONTADINA "L. NOIA",  E' STATO INSERITO NEL PROGRAMMA ED E' STATO RICONOSCIUTO D'IMPORTANZA STORICO-ETNOGRAFICA E CULTURALE. GRANDE SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE DELL'AOPCA (PROF. NOIA FRANCESCO) E DEL DIRETTORE (PROF. PIERO DE VITA).

 

L'INSERIMENTO NELLA RETE PROVINCIALE SOTTOLINEA :  1) LA SCELTA OCULATA DELL'AOPCA DI  CREARE A TREBISACCE UN MUSEO ETNOGRAFICO; 2) DI DOTARE LA COMUNITA' DI UN SERVIZIO CULTURALE DI IMPORTANZA STRATEGICA; 3) DI RECUPERARE, VALORIZZARE IL PATRIMONIO DEMO-ETNO-ANTROPOLOGICO DEL TERRITORIO; 4) DI TRASMETTERE I VALORI DELLA MEMORIA ATTRAVERSO LA SALVAGUARDIA DELLE NOSTRE RADICI E DELLA NOSTRA IDENTITA'; 5) COMUNICARE, ILLUSTRARE, STUDIARE E RICERCARE " I  SEGNI DEL PASSATO" PER  RAFFORZARE LA COSCIENZA DEL PRESENTE E PROGRAMMARE IL FUTURO.

SONO STATI  CONSIDERATI E PERCIO' PREMIATI I SERVIZI OFFERTI DALLA STRUTTURA MUSEALE:

- INCONTRO CON LE SCUOLE E RELATIVE LEZIONI

- VIVERE IL MUSEO ( Misurazione in loco acidità dell'olio e grado alcoolico del vino)

- Incontri con Alunni e Docenti dei Paesi Europei ( Progetti Etwinnig-Comenius, ecc.)

- Collaborazioni con Unical, docenti e studenti )

- Partecipazione annuali al Programma del Ministero dei Beni Culturali " Musei Aperti/ POrte aperte alle Tradizioni

- Interesse mostrato da RAI-UNO e relative riprese del Programma Easy Rider

- Coordinamenti con tante attività culturali locali e zonali con Istituzioni-Associazioni- singole personalità.

- CORSI INTERNI PER GUIDE MUSEALI

- SERVIZI SU INTERNET CON www.trebisacce.net e facebook

TUTTO QUESTO ... E TANTO ANCORA HA COSTITUITO UN PATRIMONIO REALE, VERO, CHE ONORA LA CULTURA, I NOSTRI UOMINI E LA NOSTRA TERRA.

TUTTO IL NOSTRO LAVORO E' ISPIRATO ALLA SOLIDARIETA' E ALLE FORME DEL VOLONTARIATO.SENZA INTERESSI PERSONALI O DI GRUPPO.

LA NOSTRA PIU' GRANDE SODDISFAZIONE:  IL NUMERO SEMPRE PIU' CRESCENTE DI VISITATORI E LE ATTENZIONI DI TV-STAMPA-INTERNET.

TUTTO QUESTO E' STATO VALUTATO DAGLI OPERATORI DELLA PROVINCIA DI COSENZA, DESTINATI ALLO SCOPO. RINGRAZIAMO PERCIO' LA DOTT.SSA ANNA CIPPARRONE E IL PRESIDENTE MARIO OLIVERIO.

AVREMMO GRADITO UN MAGGIORE AIUTO  DA  PARTE DELLE ISTITUZIONI .

TUTTAVIA I RISULTATI ARRIVANO LO STESSO E ANDREMO AVANTI NELL'INTERESSE DELLA CULTURA, DELL'ARTE E DELLA PROMOZIONE.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROVINCIA DI COSENZA

 

PRESENTAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE

E DEL PORTALE DEI BENI CULTURALI

 

GIORNO 04/02/2011 – ore 17:00   

SALONE DEGLI SPECCHI  della PROVINCIA

 

 

Sarà presentato venerdì 4 febbraio prossimo, alle ore 17.00, nel Salone degli Specchi di Piazza XV marzo, il Sistema Museale della Provincia di Cosenza e del portale dei musei e dei beni culturali del territorio provinciale.

 

Introduce i lavori l'Assessore Provinciale alla Cultura Maria Francesca Corigliano, presentano il Progetto la Storica d'Arte Anna Cipparrone e il referente informatico del Progetto Gianfranco Straface.

Intervengono il Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria Fabio De Chirico, la Soprintendente ai Beni Archeologici della Calabria Simonetta Bonomi, il Dirigente del Settore Programmazione ed Internazionalizzazione della Provincia di Cosenza Giovanni Soda.

Concludono l'Assessore alla Cultura della Regione Calabria Mario Caligiuri ed il Presidente della Provincia di Cosenza Gerardo Mario Oliverio. Modera la giornalista Mariuccia De Vincenti.

 

Ma in che cosa consiste questo Progetto che ha come riferimento il Complesso Monastico di Santa Chiara a Cosenza e i musei diffusi sul territorio?

Come riportato sulla brochure si tratta di: “Un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo, aperta al pubblico, che compie ricerche sulle testimonianze materiali dell’uomo e del suo ambiente, le acquisisce, le conserva, le comunica e soprattutto le espone a fini di studio, educazione e diletto”.

E’ così che lo Statuto dell’International Council of Museums definisce il Museo ed è così che la Provincia di Cosenza intende unire tutte le realtà museali - grandi, piccole, pubbliche e private - ed offrirle alla sua comunità di cittadini, ai turisti, agli studiosi e agli appassionati tramite la Rete Museale, primo grande traguardo del più complessivo progetto di Sistema Museale Provinciale.

 

Il progetto è nato dal desiderio di conoscere il grande patrimonio museale, storico-artistico, archeologico e culturale del territorio per valorizzarlo, comunicarlo, aprirlo alla fruizione sociale, proiettarlo in una dimensione turistica nuova.

Vogliamo rendere visibili e fruibili i musei e le sale espositive dei 155 comuni della provincia di Cosenza nonché tutte le realtà storico-artistiche avendo, quale centro propulsore e catalizzatore del sistema, il Polo Culturale del Complesso Monastico di Santa Chiara, a Cosenza.

Vogliamo mettere a valore i beni e le attività culturali, non solo perché componente fondamentale della nostra identità, ma anche quale vantaggio comparato per aumentare l’attrattività del territorio, rafforzare la coesione sociale, migliorare la qualità della vita delle nostre comunità.

Un progetto, inoltre, che fa leva sul ruolo della Provincia di Cosenza come soggetto che coordina le politiche culturali e si pone come riferimento per le azioni dei Comuni e degli altri organismi che, a vario titolo, operano nel campo della valorizzazione e della promozione del patrimonio di beni ed esperienze di cui il nostro territorio è ricco.

 

La Rete Museale della Provincia di Cosenza è mossa da un’idea innovativa, sostenibile nel lungo periodo, di promozione e valorizzazione dei beni culturali. E’ la prima rete museale strutturata con contenuti sui musei e sul patrimonio storico-artistico di ogni comune ed è, soprattutto, la prima rete museale che dà voce e visibilità a tutte le realtà di un territorio vasto, diversificato e complesso e che dà avvio ad un’azione sistematica, integrata e coordinata di potenziamento delle singole esperienze e di promozione unitaria del territorio.

 

Piero De Vita- ON. MARIO OLIVERIO, Presidente Provincia CS -S.alvatore Noia (ph Ludovico NOIA)

 

P. De Vita- On.Mimmo Pappaterra, Presidente Ente Parco Pollino - S. Noia ( ph Ludovico Noia)

 

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: